E-commerce: la logistica per le spedizioni è fondamentale

E-commerce: la logistica per le spedizioni è fondamentale

Fino a qualche anno fa i grandi spedizionieri internazionali si preoccupavano prevalentemente di fornire servizi alle grandi aziende e alla grande distribuzione organizzata.

Oggi, attraverso l'innovazione tecnologica, i nuovi sistemi di acquisto permettono a chiunque di acquistare da qualsiasi dispositivo e a qualsiasi ora, decidendo anche il luogo dove la merce verrà recapitata.

Questa è una grande trasformazione, è un'evoluzione delle modalità di acquisto che sta avvenendo sotto i nostri occhi molto rapidamente e alla quale sono interessate sia le aziende che operano nel settore B2B che in quello B2C. Pertanto avere una catena di distribuzione ben integrata ed efficiente, essere in possesso di prodotti sempre disponibili e avere un servizio  di spedizione tracciabile, è fondamentale per far crescere i volumi delle vendite nel commercio elettronico.

Un esempio di tutto ciò è Amazon che ha lanciato in alcune città degli Stati Uniti servizi di consegna a domicilio (anche di alimentari con il servizio Amazon fresh), trasformandosi così in diretto concorrente dei suoi stessi corrieri-fornitori, oppure  al servizio Express di Google, o ancora ad Uber che con le sue biciclette ha cominciato ad effettuare le consegne rapide di pacchi ai propri clienti.

Gli Stati Uniti d'America sono sempre stati precursori di cambiamento, e lo dimostrano aziende come FedEx e Ups, sempre pronte ad accogliere le nuove sfide e a migliorare la propria efficienza.

Anche in Italia si è registrata una crescita del mercato eCommerce B2C nel 2014: +17%, per un valore di 13,3 miliardi di euro. Grazie all'utilizzo smodato dei device mobili infatti, si è registrato il raddoppio delle vendite via smartphone (+100), pari a 1,2 miliardi di euro, e via Tablet, che assieme hanno portato ad un + 20% sull'e-Commerce.

Nonostante il trend positivo, il mercato italiano è comunque in ritardo rispetto ad altri Paesi.

Colpa del digital divide? Si sa, gli italiani non sono ancora del tutto propensi all'acquisto online, per la scarsa fiducia dei pagamenti online con carta di credito e per i problemi di logistica che non sempre risultano adeguati alle richieste.

I clienti italiani amano ricevere velocemente la merce e quindi risulta fondamentale perfezionare il processo di consegna da parte delle aziende.

Secondo la ricerca condotta dal Politecnico di Milano (su 80 operatori attivi nel commercio di prodotti online), i principali metodi di consegna utilizzati sono: la consegna in un giorno definito (40%), la consegna del sabato e la consegna entro le 12 ore dall'acquisto (15%).

  • Il 94 % delle aziende italiane però riscontra ancora forti difficoltà nelle strategie di transazione multicanale;
  • Il 71% aspetta di conoscere le disponibilità di magazzino online prima di acquistare;
  • Il 50% vorrebbe acquistare online e ritirare la merce al negozio;
  • Il 47% dei clienti preferisce il ritiro presso il negozio per risparmiare i costi di spedizione;
  • Il 25% preferirebbe ritirare la merce lo stesso giorno dell’acquisto;

Solo il 36% delle aziende ha dichiarato di essere in grado di offrire all'acquirente il ritiro degli acquisti online presso uno dei loro negozi, di dare visibilità in rete della disponibilità del prodotto e di poter evadere in negozio gli ordini effettuati sul web.

La strategia più intelligente da adottare, per accontentare i clienti ed ottenere vantaggi, sarebbe quella di integrare sia i canali digitali che quelli fisici, e focalizzare l’attenzione su un unico canale integrato, per consentire non solo al consumatore una visione totale ma anche per incrementare la conoscenza del brand ed aumentare le vendite.

Procedere in transazioni online senza preoccuparsi dei problemi di logistica vuol dire condannare l’eCommerce al fallimento. 

Le due infatti sono legate imprescindibilmente tra loro: alla crescita del primo è accompagnata la crescita esponenziale del secondo.

In conclusione, quindi, gli elementi di cui bisogna tener conto al fine di migliorare la logistica in funzione della crescita dei volumi di vendita nel mercato elettronico, sono:

  1. Avere differenze minime di stock.
  2. Avere disponibili i prodotti richiesti dal cliente.
  3. Non fare errori di spedizione.
  4. Scegliere corrieri affidabili, seri e veloci nella maggior parte delle sedi.

Vuoi ricevere maggiori informazioni su questo argomento? Contattaci:

Nome e Cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Azienda

Sito web

Il tuo messaggio

Per favore, puoi inserire il codice captcha nel campo qui in basso? Grazie 🙂

Franco Nicosia

Post author

Sono un consulente d’azienda. Ho avuto un percorso professionale che mi ha permesso di essere lavoratore dipendente, imprenditore, manager, consulente. Sono appassionato di temi di management e di soluzioni innovative per lo sviluppo delle aziende che abbiano al centro il potenziamento della persona. Le aziende sono fatte di persone e le persone possono migliorare. Ho a cuore il tema della diffusione del sapere da qualunque fonte provenga perché in questo modo si può costruire un futuro migliore.

Leave a Reply