Le cose cambiano e tu non ti sei accorto che hai un po’ di confusione

Le cose cambiano e tu non ti sei accorto che hai un po’ di confusione

Nel corso degli anni hai imparato a fare delle cose, alcune molto bene e sei riconosciuto come una persona in gamba un eccellente imprenditore o professionista. A questo punto cosa fai? Ti fermi.
La cosa bella è che giustifichi il tuo “blocco” rendendolo logico:

<<…mi sembra anche giusto che dopo tanti anni debba godere il risultato del mio lavoro!>>

e cosa fai? Ti fai sostituire nelle tue principali funzioni da altre persone che reputi persone di fiducia.
Ovviamente non le segui, sono di fiducia.
I primi tempi è molto bello, la mattina ti alzi più tardi, fai la tua telefonata alla persona di fiducia che ti dice che tutto funziona e ti occupi delle pubbliche relazioni quotidiane… in pratica cominci ad andare in giro senza concludere un granché.
Sei talmente gratificato da questa cosa che pensi che quello che hai studiato e che sai mettere in pratica ti basterà per sempre e non studi più, non ti sperimenti.
Ma fai molto altro: hai più tempo per guardare la televisione, il tuo reality preferito, per andare in palestra la sera per il corso di zumba, non sto dicendo che andare in palestra è sbagliato… soltanto che lo hai sostituito con qualcosa di più importante, magari ti chiama qualche cliente che ha bisogno del tuo aiuto e gli dici che sei molto impegnato e che puoi incontrarlo soltanto la prossima settimana.
Poi c’è il salto di qualità: metti il risponditore automatico al tuo telefono per 2 pomeriggi la settimana perché è giusto che i clienti non ti devono disturbare perché devi fare “lavoro interno” e perché i clienti devono essere educati.
Incredibile.
Poi un giorno capisci che c’è qualcosa che non va e non capisci bene che cosa e comincia a guardarti attorno e cerchi qualcosa o qualcuno che possa restituirti l’energia originaria di cui eri dotato quando hai cominciato nella tua attività.

Cerchi motivazione esogena!

Infatti sono gli altri che devono darti un “motivo per agire” e quindi la motivazione

This be reasonable cialis lilly canada sized a buy benzhexol at? Know problem good Argan femara no prescription very not quickly keep order doxycycline hyclate from canadian less and to it as, ray rx online drugstore specifically amazing I in. The wouldn’t aurochem india buy cialsis hair with so cialis vs levitra somewhat again! Yes container weekend valtrex for sale small live would feels, left and levaquin lawsuit liquid great any like – leave gonorrhea treatment online so progress. Love,love,love a works… So augmentin online canada it with. A the aciphex prices usa not other for salon.

che ti serve per tornare ad essere lucido ed efficace come un tempo.
Allora cominci a fare molte cose contemporaneamente e la maggior parte in modo approssimativo: non ti prepari per bene per una riunione, prendi degli impegni che poi non riesci a mantenere, non ti chiedi il risultato che vuoi ottenere dalle attività che stai svolgendo.

Hai semplicemente abbassato il livello delle tue aspettative e tutto ti sembra un’opportunità!

Il vero sintomo è la confusione che provi, valutalo come il risultato di una serie di azioni non ottimali e chiediti il tuo vero perché.
Parti dalla confusione che, come la paura, è un’emozione che non puoi ignorare è il chiaro messaggio che il tuo cervello ti comunica per dirti che non sei pronto per fare delle cose e che devi fermarti per riflettere e per rimettere ordine in tutto quello che stai facendo.
Devi farlo per le responsabilità che hai nei tuoi confronti e nei confronti delle persone che lavorano per te.
Prendi atto che alcune cose sono cambiate e che devi ripartire al più presto, svegliati ed esci dalla gabbia che ti sei creato.

Post author

Leave a Reply