fidelizzare il cliente, lo fai?

Ieri sera, dopo aver condotto il pomeriggio del corso "MASTER BUSINESS I",
riflettevo davanti ad un eccellente piatto di tagliatelle alla bolognese
mentre tutti insieme cenavamo dal ristorante “Nonna Rosa” che incredibilmente
le imprese italiane ed i professionisti sembrano ogni volta cadere dal pero
quando chiedo le dimensioni e la tipologia del loro portafoglio clienti.

Mi guardano come se avessi chiesto QUALCOSA di strano.

Allora io insisto chiedendo la loro modalità per trasformare sconosciuti in lead.
E qui succede qualcosa di più strano. Alcuni cercano nella loro borsa per
verificare se il lead lo hanno lasciato a casa oppure si sono ricordati di attaccarlo
al MAZZO DI CHIAVI. Qualcuno invece alza gli occhi al cielo e chiede la
moltiplicazione dei lead e dei prospect.
Altri invece crollano direttamente sul banco, opportunamente predisposto, e
si autoflagellano con l’ultimo blocchetto di commesse.

Potrei piazzare il colpo finale chiedendo quale CRM usano ma so che alcuni
sono forniti del kit di fuga in caso di irruzione delle giacche grigie con quella
bellissima fiamma sul berretto e preferisco non procedere.

Potrebbe succedere che qualcuno addirittura cada in preda al morbo
della fattura tremens.

Il portafoglio clienti è fatto di SCHEDE COMPLETE e curate tramite un
CRM - Customer Relationship Management. Schede in cui è presente nome,
cognome, numero di telefono, email (come minimo) e dove tu o i commerciali
della tua azienda scrivono cose tipo:

- da dove arriva
- le telefonate fatte
- cosa ha comprato
- quanti figli ha
- il numero di scarpe
- se gli puzzano le ascelle

Cose di questo tipo.

Ok, potresti dirmi che è troppo difficile, che ancora non sei pronto e che aspetti
che arrivi l’annunciazione del prossimo SEGRETO di Obama dagli Usa.

Allora scendiamo a compromessi.

Va bene anche un archivio cartaceo (che un giorno farai diventare elettronico)
con anche pezzi di carta di FORMAGGIO su cui annoti ogni cliente che entra nel tuo
negozio, studio, azienda.

Come???????

Ti ho visto! Stai sgranando gli occhi e mi stai dicendo che non raccogli certo i dati
di tutte le persone che entrano. La gente va, viene, torna. Non raccogli i dati nemmeno
da chi ha acquistato qualcosa a meno che il tuo business sia LEGATO alle spedizione
(allora sei obbligato).

Fermati e bevi un bicchiere di acqua.
Calma a sangue freddo.

Ti puoi rendere conto con me in questo momento che è un errore madornale,
mastodontico, pazzesco! Ti ho PROMESSO con questa mia lettera elettronica un
portafoglio ricco in regalo o no?

Allora, prendi carta e penna. Scrivi: “Prometto da oggi che tutte le persone che
entreranno nel mio negozio, studio, azienda, website ecc…. compileranno un foglio
dove metteranno nome, cognome, email e numero di telefono e spunteranno la
casellina autorizzo il trattamento dei miei dati personali e tutta la dicitura completa”

Ripetilo ad alta voce ed aggiungi “voglio un portafoglio di clienti ricco in regalo e il
regalo era sotto il mio naso!”

Ora ripetilo per 374,5 volte BATTENDO il piede ogni quattro respiri e buttati il
sale dietro la spalla.

Così secondo le tecniche più avanzate di gestione della mente sei sicuro o sicura
che non lo dimenticherai più.

Lettera elettronica finita.

Da oggi, se non lo fai, sei colpevole (ed uso colpevole) della tua mancata crescita o del
blocco del tuo business.

Se ti stai martellando di non averlo fatto prima ti posso far vedere il mio ginocchio
ricomposto chirurgicamente quando per la prima volta nella mia vita da imprenditore e
professionista mi resi conto di quanto tutto questo era importante.

Buon Business
Dan Bogiatto

PS: Pensavi che me ne dimenticassi, vero? So che stai pensando, probabilmente, che
le persone sono diffidenti, pensano malignamente che tu gli voglia vendere qualcosa.
Che roba, non si può più vivere.
Segreto, segretino. Quando chiedi di fare questa AZIONE fai in modo di aver fatto una
bella premessa. Se compili il modulo ecco il mio regalo per te. Semplice, pulito ed efficace.
Do ut des, dicevano i latini. E, ricordati, che la sapevano lunga. Crearono un impero!

PS2 – Sai alla cassa cosa ha fatto il proprietario di “Nonna Rosa”, un ristorante in cui
abbiamo mangiato benissimo? Niente oltre farmi pagare, nessuna richiesta di
compilazione modulo…nienteeeeee

Franco Nicosia

Post author

Sono un consulente d’azienda. Ho avuto un percorso professionale che mi ha permesso di essere lavoratore dipendente, imprenditore, manager, consulente. Sono appassionato di temi di management e di soluzioni innovative per lo sviluppo delle aziende che abbiano al centro il potenziamento della persona. Le aziende sono fatte di persone e le persone possono migliorare. Ho a cuore il tema della diffusione del sapere da qualunque fonte provenga perché in questo modo si può costruire un futuro migliore.

Leave a Reply