finanziamenti a tasso zero per la riduzione dei consumi energetici

finanziamenti a tasso zero per la riduzione dei consumi energetici

Il Ministero dello Sviluppo Economico concede finanziamenti agevolati – a tasso zero – per incentivare gli investimenti funzionali alla riduzione dei consumi energetici nelle imprese localizzate nelle regioni dell’Obiettivo Convergenza: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese in regime di contabilità ordinaria, costituite da almeno due anni ed iscritte nel Registro delle imprese.

Sono finanziabili i programmi d’investimento che prevedono il cambiamento fondamentale del processo di produzione, tale da ottenere una riduzione nominale dei consumi di energia primaria in misura almeno pari 10%, ed avere ad oggetto una o più delle seguenti tipologie di interventi:

Isolamento termico degli edifici al cui interno sono svolte le attività economiche (es. rivestimenti, pavimentazioni, infissi, isolanti, materiali per l’eco-edilizia, coibentazioni compatibili con i processi produttivi);

Razionalizzazione, efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica ed illuminazione, anche se impiegati nei cicli di lavorazione funzionali alla riduzione dei consumi energetici (es. building automation, motori a basso consumo, rifasamento elettrico dei motori, installazione di inverter, sistemi per la gestione ed il monitoraggio dei consumi energetici);

Installazione di impianti ed attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici nei cicli di lavorazione e/o di erogazione dei servizi;

- Installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti per la produzione e la distribuzione dell’energia termica ed elettrica all’interno dell’unità produttiva, ovvero per il recupero del calore di processo da forni e/o impianti che producono calore, o che prevedano il riutilizzo di altre forme di energia recuperabile in processi ed impianti che utilizzano fonti fossili.

Ai fini dell’ammissibilità alle agevolazioni i programmi di investimento devono essere avviati successivamente alla presentazione della relativa domanda e riguardare un’unità produttiva localizzata nei territori delle Regioni: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Sono ammissibili al regime di aiuto le spese sostenute successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione, relative all’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali, rientranti nelle seguenti categorie:

- Opere murarie e assimilate, di valore non superiore, per gli investimenti diversi da quelli relativi all’ isolamento termico degli edifici, al 40% dell’investimento;

- Macchinari, impianti e attrezzature;

- Programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, funzionali al monitoraggio dei consumi energetici.

Per la quantificazione degli aiuti i programmi d’investimento devono prevedere spese ammissibili per importi non inferiori a 30.000 euro e non superiori a 3.000.000 euro.

A sostegno degli investimenti è concesso un finanziamento agevolato – a tasso zero – per una percentuale nominale delle spese ammissibili complessive pari al 75%, da rimborsare in 10 anni, tramite ammortamento – senza interessi – a rate semestrali costanti.

Il finanziamento non è assistito da particolari forme di garanzia, salvo che privilegio sulle agevolazioni erogate.

Il termine di apertura e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazioni saranno definite, entro i primi di giugno, con decreto del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per maggiori informazioni http://www.sviluppoeconomico.gov.it/

 

Franco Nicosia

Post author

Sono un consulente d’azienda. Ho avuto un percorso professionale che mi ha permesso di essere lavoratore dipendente, imprenditore, manager, consulente. Sono appassionato di temi di management e di soluzioni innovative per lo sviluppo delle aziende che abbiano al centro il potenziamento della persona. Le aziende sono fatte di persone e le persone possono migliorare. Ho a cuore il tema della diffusione del sapere da qualunque fonte provenga perché in questo modo si può costruire un futuro migliore.

Leave a Reply