Non tutti gli €uro sono uguali

Non tutti gli €uro sono uguali

Sei al centro commerciale e stai per comprare il telefonino che desideravi da tempo che è in vendita a 60 euro. Un amico ti informa che nello stesso centro commerciale, nell'altra ala e in un altro negozio, c'è lo stesso telefonino in vendita a 50 euro.

Che cosa fai? Vai immediatamente nell'altro negozio dove costa meno?

Stessa situazione. In questo caso vuoi acquistare un televisore nuovo. l'apparecchio è in vendita a 1.980 euro. Il tuo amico ti chiama e ti dice che nell'altro negozio, nell'altra ala del centro commerciale, lo stesso televisore è in vendita a 1.970 euro.

Che cosa fai? Vai immediatamente nell'altro negozio dove costa meno?

Ci sono euro che valgono di più ed altri che valgono di meno. Probabilmente i conti mentali che si fanno riguardo il valore del denaro sono diversi ed attribuiscono ai 10 euro in questione una valenza diversa in funzione di ciò che stiamo acquistando. Tutto questo è irrazionale, infatti i 10 euro potenzialmente risparmiabili per l'acquisto del telefonino, sono esattamente dello stesso valore assoluto dei 10 euro potenzialmente risparmiabili per l'acquisto del televisore.

Allora perché una persona decide di seguire un'emozione piuttosto che un'altra?

La risposta sta nel modo in cui il nostro cervello cataloga la spesa che stiamo affrontando, in questo caso il valore attribuito al denaro è certamente diverso in funzione dell'entità della spesa.

Questo è uno dei meccanismi che governano le nostre quotidiane scelte di acquisto e di... risparmio.

Altri interessanti meccanismi relativi ai "conti mentali" sono proposti dagli studi di Matteo Motterlini nel blog controvento

Vuoi ricevere maggiori informazioni su questo argomento? Contattaci:

Nome e Cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Azienda

Sito web

Il tuo messaggio

Per favore, puoi inserire il codice captcha nel campo qui in basso? Grazie 🙂

Franco Nicosia

Post author

Sono un consulente d’azienda. Ho avuto un percorso professionale che mi ha permesso di essere lavoratore dipendente, imprenditore, manager, consulente. Sono appassionato di temi di management e di soluzioni innovative per lo sviluppo delle aziende che abbiano al centro il potenziamento della persona. Le aziende sono fatte di persone e le persone possono migliorare. Ho a cuore il tema della diffusione del sapere da qualunque fonte provenga perché in questo modo si può costruire un futuro migliore.