Vendite 5/7 la convinzione

Vendite 5/7 la convinzione
Molti venditori si preparano sui prodotti, studiano per conoscere ogni singolo dettaglio di ciò che vendono, spesso si destabilizzano quando vengono introdotte, da parte della produzione o del marketing, innovazioni sui prodotti e hanno la sensazione di perdere il controllo di ciò che conoscono bene.
Tutto ciò è la base, non puoi proporre ciò che non conosci e che a tua volta non usi o provi.
Talvolta, su alcuni prodotti, si annida un dubbio, un'idea del venditore che li fa ritenere non esattamente efficaci rispetto al modo con cui vengono proposti. In questo caso il venditore tituba nel proporre questi prodotti al cliente, capita che, durante la trattativa, dica al cliente: <<...questo qui lascialo stare, non è per te>>.
Eppure si tratta di prodotti sui quali l'azienda rappresentata punta, fanno parte del catalogo e dell'offerta... non si può proporre ciò di cui tu non sei convinto.
Le aziende devono approfondire queste dinamiche, devono verificare che il venditore sia veramente convinto della qualità dei prodotti che vende.
La convinzione è fondamentale, puoi essere a conoscenza di tutte le caratteristiche del tuo prodotto ma se non sei convinto nel proporlo, il cliente lo percepisce.
La convinzione non è soltanto legata alla postura, al tono o all'enfasi con la quale illustri le doti di ciò che vendi, è soprattutto alimentata da quanto tu ritieni utile per il cliente quel prodotto.
Bisogna, pertanto, lavorare sulla conoscenza, provare ciò che si vende, convincersi profondamente dell'utilità di ciò che si propone e, soltanto dopo, proporlo al cliente.
Se non sei convinto, lascia stare, il tuo cliente lo sentirà.
Vuoi ricevere maggiori informazioni su come vendere di più? Contattaci:

Nome e Cognome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Azienda

Sito web

Il tuo messaggio

Per favore, puoi inserire il codice captcha nel campo qui in basso? Grazie 🙂

Franco Nicosia

Post author

Sono un consulente d’azienda. Ho avuto un percorso professionale che mi ha permesso di essere lavoratore dipendente, imprenditore, manager, consulente. Sono appassionato di temi di management e di soluzioni innovative per lo sviluppo delle aziende che abbiano al centro il potenziamento della persona. Le aziende sono fatte di persone e le persone possono migliorare. Ho a cuore il tema della diffusione del sapere da qualunque fonte provenga perché in questo modo si può costruire un futuro migliore.